IMMOBILIARE MORETTA

Elenco news

Home > Elenco news
  • Pacchetto semplificazioni, tutte le novità: da Imu e Tasi alla cedolare secca

    18/05/2019

    La proposta di legge di M5S e Lega, il cosiddetto "pacchetto semplificazioni" ha ottenuto il via libera della Camera e passerà ora al Senato.

     

    Nato per semplificare al minimo gli adempimenti burocratici dei contribuenti, il pacchetto semplificazioni contiene una trentina di articoli che riprendono i principi dello statuto dei contribuenti. Tra le proposte di natura prettamente economica troviamo

    • Spesometro a scadenza annuale
    • Slittamento dal 31 ottobre al 30 novembre delle dichiarazioni redditi e Irap
    • Obbligo di compensazione normativa per l'Agenzia delle Entrate: potrà introdurre nuovi adempimenti solo dopo aver eliminato i precedenti
    • Semplificazioni sui modelli per gli indici sintetici di affidabilità fiscale: non vanno replicati i dati già indicati nel modello dichiarativo
    • Sconti del 25% del costo per chi acquista prodotti per tre quarti costituiti da rifiuti riciclati
    • Rimborso dei tributi comunali a chi riapre botteghe chiuse in cittadine sotto i 20mila abitanti
    • Dal 2020 prima di far partire un accertamento il Fisco dovrà chiamare il contribuente a difendersi in contraddittorio
    • In caso di controllo formale sulle dichiarazioni dei redditi, l'amministrazione finanziaria non può chiedere ai contribuenti certificazioni e documenti che siano già disponibili nell'anagrafe tributaria (girati già da banche, farmacie o assicurazioni)
    • 15 giorni di tempo per l'emessione della fattura elettronica
    • Viene eliminata una delle quattro comunicazioni periodiche sulle liquidazioni Iva: della del IV trimestre potrà essere assorbita in quella complessiva di fine anno
    • Le imprese in regola con il pagamento delle tasse avranno un canale preferenziale per la concessione di autorizzazioni e concessioni

    Dichiarazione IMU e TASI, una nuova scadenza

    La dichiarazione IMU e TASI deve essere presentata entro il 30 giugno successivo all'anno in cui una variazione nel possesso degli immobili abbia comportato delle agevolazioni delle imposte sulla casa. Con il nuovo provvedimento la nuova scadenza per le dichiarazioni IMU e TASI è il 31 dicembre.

    Proroga cedolare secca, le novità

    Una novità importante del pacchetto semplificazioni riguarda anche la soppressione dell'obbligo di comunicare l'intenzione di usufruire della proroga della cedolare secca. Ad oggi la proroga del regime agevolato della cedolare secca deve essere comunicato obbligatoriamente dal padrone di casa. Anche se la tardiva comunicazione della proroga non comporta una decadenza dal regime, è prevista una sanzione fissa pari a 50 euro, per ritardi superiori a 30 giorni, o 100 euro, per ritardi superiori ai 30 giorni.

    Tasse su affitti non riscossi

    Dal 2020 in poi i proprietari di casa con inquilini morosi non dovranno più aspettare la convalida di sfratto per evitare le tasse sugli affitti non riscossi, sarà sufficiente l'intimidazione. Un'altra novità che riguarda il mercato immobiliare è l'eliminazione dal 2022 della TASI per le imprese di costruzione che non sono riuscite a vendere o affittare.

    Indietro